Crea sito

Il giornalino dell'Agnesi - questa volta online

La leggenda di Jack O’ Lantern

La leggenda di Jack O’ Lantern

Di Matteo Torsiglieri

La tradizione della zucca intagliata di Halloween risale a una leggenda irlandese della fine dell’800, in cui si narra che un fabbro di nome Jack, dal carattere focoso, astuto e avido, ingannò più volte il diavolo con dei sotterfugi.

Una notte Jack era in un pub irlandese quando un misterioso soggetto gli si avvicinò e lo trasse in disparte, dicendogli che era l’incarnazione del diavolo e che era destino che il fabbro morisse la notte stessa.

Questa frase avrebbe messo in soggezione chiunque, ma non Jack, che, dopo aver riflettuto su una soluzione, chiese al demone di trasformarsi in moneta per permettergli un’ultima bevuta.

Satana, non vedendoci nulla di male, acconsentì alla sua richiesta trasformandosi in moneta.

Jack allora chiuse la moneta nel suo borsellino e vi mise accanto un crocefisso d’argento, impedendo così al diavolo di ritrasformarsi.

Dopo le prime sfuriate il demonio si accorse che non c’era niente da fare e decise di negoziare con Jack, che chiese dieci anni di vita in più. Il “poveretto” esaudì il desiderio e Jack tolse lui e il crocefisso dal borsellino.

Dieci anni dopo Satana tornò ricordandogli il patto stretto dieci anni prima; Jack non protestò, ma chiese al diavolo di recuperargli una mela che lui non riusciva a raggiungere.

Il diavolo, divertendosi al pensiero di poter umiliare colui che lo aveva ingannato, si arrampicò sull’albero, ma Jack incise una croce sul tronco, bloccandolo sul ramo.

Per farlo scendere, questa volta Jack chiese la possibilità di evitare l’eterna dannazione e, dopo una lunga contrattazione, fece scendere il diavolo dall’albero.

Quest’ultimo, furioso, tornò negli inferi.

Quando il fabbro morì aveva commesso troppi peccati per essere accolto in paradiso e, dirigendosi verso il regno del tormento, si chiese se il suo rivale lo avrebbe accettato.

Arrivato ai famosi cancelli disse il suo nome e, quasi istantaneamente, comparve il diavolo che, soddisfatto, gli ricordò del loro patto.

Jack quindi si allontanò sconsolato e il diavolo gli lancio una lanterna. Il fabbro la mise dentro una zucca e da allora è destinato a vagare sulle sponde del fiume dei morti.

Alcuni abitanti d’Irlanda sostengono di averlo visto vagare la notte di Halloween per le strade di Dublino mentre spaventava gli abitanti ridendo come un pazzo.

Secondo le credenze di allora mettendo una zucca intagliata sul balcone della propria casa è possibile tenere lontano Jack che, scambiando la zucca per la propria testa, si spaventerà.

Per questo motivo la zucca di Halloween in inglese è chiamata Jack O’Lantern.